Modello di sostenibilità

Di fronte ad un evento o ad una innovazione, che per quantità e qualità ne sconvolga la normale regolarità, i sistemi tendono a perdere il loro equilibrio. Se, entro un certo periodo, non riescono a ripristinare una giusta integrazioni tra le parti, le organizzazioni complesse (sociali, economiche, sportive, culturali, urbanistiche e di ogni altra natura), non si sostengono più, denunciano precise crisi implosive o esplosive, determinano atteggiamenti conflittuali e diffondono una generale sensazione di insicurezza individuale e collettiva.
Il modello, dato un definito evento ed una tipologia organizzativa, analizza e prevede i limiti di sostenibilità delle organizzazioni e, quindi, aiuta a prevenire la minaccia alla sicurezza e le crisi.
Il modello permette di anticipare le dinamiche di microsistemi aperti o chiusi: la sicurezza è direttamente proporzionale alla capacità di sostenere le turbolenze dell ’ambiente e di adattarsi ai cambiamenti; viceversa, l ’insicurezza minaccia il mantenimento dell ’equilibrio, cioè la sostenibilità dei sistemi.
Caratteristiche funzionali :
– Prende in considerazione i livelli di percezione della insicurezza in una rete cognitiva locale a cui fornire strumenti per fronteggiare la minaccia, evitando che si trasformi in rischio.
– Mira alla definizione del baseline e del livello della sua sostenibilità in funzione delle alterazioni e/o degli impatti che si determinano in occasione di precisi eventi o avvenimenti di ordine sociale e/o criminale.
– Realizza un interspazio, cioè un cruscotto facilmente percepibile con la sovrapposizione di dati cartografici, di segnalazioni da parte dei Referenti della Sicurezza (forze dell’ordine, personale vigilante, protezione civile, corpo forestale ecc.), da parte dei cittadini, con qualunque strumento tecnologico
– Realizza un sistema cognitivo inteso come sistema sociale diffuso
– Realizza uno stato di liminalità come luogo simbolico del contrasto e dell’analisi, in cui sia possibile individuare in modo innovativo i comportamenti a rischio, dotarsi di informazioni personali e collettive.
– Analizza la sostenibilità di un sistema complesso e permette di individuare le alterazioni del sistema  per ogni possibile configurazione assunta e quindi i possibili punti di crisi o luoghi di insorgenza della minaccia alla sicurezza reale.